logo

notizie

Emozione

 

Dedicare del tempo a se stessi è un passo importante per far crescere il proprio livello di autostima. Decidere di farsi fare un massaggio è un atto di grande attenzione verso se stessi. Solo mettendo se stessi al primo posto, partendo dal prendersi cura del proprio corpo, si potrà arrivare ad accettarsi pienamente, aumentare la fiducia in se stessi, trovare forza e coraggio per affrontare le sfide della vita quotidiana e vivere relazioni più soddisfacenti. Affidarsi a mani sapienti e capaci di intuire le necessità del corpo per agire nel modo e con le tecniche più adatte, è un’occasione unica per farsi coccolare sia nel corpo che nella mente.

 

 

Di massaggi ne esistono diverse tipologie con finalità diverse, ognuna con manualità proprie, per alcune ci si avvale dell’uso di particolari prodotti o strumenti come gli oli essenziali, i cristalli e le campane tibetane.

Una cosa li accomuna tutti: il contatto!

Quando scegli di farti fare un massaggio metti il tuo corpo letteralmente nelle mani di un professionista. Il contatto però si crea prima, si crea già al telefono nel momento in cui prendi l’appuntamento e scegli proprio quel professionista. Il secondo contatto è il momento in cui si entra nello studio e si incontra il professionista. Di solito si comincia con una bella stretta di mano ed ecco il primo contatto fisico. Nel momento in cui ci si sdraia sul lettino ci si affida totalmente alle mani esperte che ci hanno accolto e il contatto è completo.

Con il massaggio vengono coinvolti tutti i nostri sensi, non solo il tatto. Il massaggio ha la capacità di farci entrare in contatto con noi stessi. Man mano che viene trattato il nostro corpo ci accorgiamo delle tensioni che ci portiamo dietro, ne diventiamo ancora più consapevoli e può essere che riusciamo a riconoscere cosa le ha generate. Le tensioni sono la manifestazione fisica delle emozioni che viviamo: stress, ansia, paura.

Ecco che il massaggio oltre che un momento di grande relax fisico e mentale diventa anche un attimo di consapevolezza e di conoscenza di sé.

 

CONTINUA A LEGGERE